Blog Counseling Personale

Un Mondo Senza Paura

Un Mondo Senza Paura

In questo periodo in cui c’è molta paura e molta rabbia per la condizione del COVID, ho provato ad immaginare un mondo senza paura per ognuno di noi. Possiamo raggiungere questo pianeta? Possiamo sapere dove si trova? La risposta è ovviamente sì ad entrambe le domande. Volete sapere come?

 

Proviamo ad immaginare un mondo di fantasia. Un mondo dove tutti hanno fiducia nella vita e nell’universo. In questo mondo ipotetico nessuno ha paura della morte perché tutti sanno per certo, perché ne hanno le prove scientifiche, che la morte non è altro che un passaggio ad un’altra dimensione.

In questo mondo tutti hanno la consapevolezza che siamo eterni e che solo semplicemente cambiamo casa, facciamo un trasloco che non ci costa niente e che non è faticoso. Facciamo un trasloco dove si lascia tutto qui nella parte solida della vita.

Sí, queste persone di questo mondo ipotetico, non hanno attaccamento per le cose terrene perché sanno che sono solo mezzi per riuscire a vivere allo stato solido ma nella nuova casa non ne avranno bisogno perché hanno già tutto.

Per questo motivo gli abitanti di questo strano mondo amano le cose materiali e le cose belle ma non sono attaccate ad esse.

Ecco, provate ad immaginare un mondo così. Un mondo in cui può arrivare qualsiasi cataclisma naturale, qualsiasi pandemia qualsiasi cosa e dove chi deve cambiare casa cambierà casa, e chi deve rimanere ancora un po’, rimarrà.

Chi rimane piangerà per un po’ I propri cari perché mancheranno loro essendo partiti ma sanno che essi sono nella pienezza e che chi rimane lì raggiungerà in un tempo nemmeno troppo lungo.

 

Un Mondo Senza Paura

 

Beh immaginate questo mondo, ci riuscite? Io vorrei vivere in quel mondo perché in momenti come questo la gente non avrebbe perso due mesi di vita ad avere paura e a non vivere. Avrebbe rispettato con serenità il momento, accettato quello che c’è e goduto seppure in un modo diverso di questo tempo.

Due mesi dove qui non c’è stata vita nè morte (per coloro che sono rimasti), ma solo odio, rabbia, paura e sensazione di sospeso.

Eh se si vivesse il quel mondo ipotetico… Magari… Io lo chiamerei… Vediamo un po’… Terra. Sí perché in questo mondo ipotetico noi già ci viviamo, a parte le prove scientifiche della vita dopo la morte.

La SCIENZA! Brrrr, che parolone che si ficcano in bocca lcune persone.. Scienza è una parola che già al suo interno ha l’etimo della parola “sapere” e il sapere molti lo confondono con un’altro concetto: “verità assoluta”. Che grande inganno la “verità assoluta”.

Io non so niente e ringrazio per non sapere niente. Perché quel mondo ipotetico chiamato terra di cui parlavo prima lo si trova nel cuore non nella testa, e il cuore sa, ma senza prove scientifiche.

Nella testa si trova la paura di quello che la SCIENZA ancora non sa.

“La scienza che non sa? Ma cosa stai dicendo Barbara!”

Beh la scienza qualcosa sa e qualcosa non sa e forse lo saprà. Boh ma adesso quello che la scienza non sa mette terrore.

Qui non si parla ben inteso, di cosa sia vero o cosa no… Si tratta di vivere nella paura e nell’incertezza e questo è un luogo della mente e delle prove scientifiche oppure di vivere sereni nella gratitudine e questo è un luogo del cuore.

La persona intelligente sa andare in un luogo e nell’altro con equilibrio e quando gli serve. Questo si chiama “intelligenza emotiva” e noi siamo i funamboli.

Se vuoi salire sull’astronave per raggiungere questo pianeta, scrivimi o chiamami. I miei contatti sono: info@www.barbaravigorito.com, Cell. 3667284767.

www.barbaravigorito.com

You may also like