Anticorpi Morali per il COVID19

In questo periodo mi sto rendendo conto del malessere di tantissime persone. Chi è complottista e si arrabbia chi non è complottista e si arrabbia. Da ciò scaturisce la guerra tra i complottista e non spostando all’esterno, cioè sul “nemico” quello che c’è all’interno. La guerra è dentro, la si sposta fuori sul “nemico” perché è insopportabile il pensiero di star male, è più facile spostare fuori il nostro rumore spirituale. Perché succede questo? Perché non abbiamo “gli anticorpi morali” contro il COVID19? Non li abbiamo semplicemente perché farsi questi anticorpi è troppo doloroso. Innanzitutto bisognerebbe ammettere che si sta male, il COVID 19 è solo una scusa, è solo la mela d’oro che si contendevano le dee in modo da alimentare il conflitto. Ma il conflitto è dentro ognuno di noi. Questo malessere, questo dolore è più facile non ascoltarlo. Allora che si fa in tempi non sospetti? Si provoca rumore fuori di sé per non sentire il rumore dentro. Ecco dunque le corse per il lavoro la palestra, il cocktail con gli amici, la discoteca le feste, la radio a tutto volume, le cene fuori due o tre volte la settimana, le abbuffate di TV, le abbuffate di cibo spazzatura (così invece di sentire il rumore dell’anima sento il mal di stomaco) . Quando c’è silenzio che succede? Quando i bar e i ristoranti sono chiusi, quando non puoi andare a fare lo shopping compulsivo, nemmeno AMAZON ti dà più la soddisfazione di prima perché consegna tutto dopo giorni e giorni.

Cosa fai quando c’è silenzio e quindi senti tutto il rumore che hai dentro, tutto il dolore? Lo scarichi sugli altri, fuori, basta che non stia dentro di me, fuori tutto! E allora mi arrabbio e insulto chi non la pensa come me, faccio lo sceriffo puntando il dito su chi non si vuole fare il vaccino o su chi se lo vuole fare, non importa chi, quello che la pensa diversamente da me è un mio nemico quindi lo insulto se ce l’avessi davanti lo riempirei di botte ma è solo dietro uno schermo quindi lo insulto, sí e gli auguro pure di morire di Coronavirus tra atroci sofferenze che non ti curino ecco! Fuori dall’ospedale tu che la pensi in un altro modo. In tutto questo non ti accorgi che non avrà mai fine, tu che piangi perché i bambini muoiono sotto le bombe in Siria, tu che soffri perché la plastica sta invadendo il pianeta, tu che ti arrabbi perché ci stanno bombardando con spazzatura televisiva. Tutto questo ce l’hai dentro anche tu. Quello che ti manca è l’occasione è la situazione perché sei troppo impegnato con gli aperitivi. Ben inteso anche a me piacciono gli aperitivi, le cene fuori e la televisione e lo shopping ma un conto è esserne dipendenti ed un conto è scegliere tenendo i sensi molto attenti. Anche a me manca AMAZON che consegna il giorno dopo però di tutto questo riesco a farne a meno. Il punto è proprio questo riesci a farne a meno di tutto quello che ci è impedito di fare in questo periodo? A quanto pare molti no, non riescono, molti sono in crisi di astinenza. Quindi come si possono fare questi anticorpi morali per il COVID 19. Ascoltandosi, prendendo in mano il proprio dolore e la propria rabbia, facendo meditazione, imparando a togliere anziché a mettere, alleggerirsi. In definitiva per crearsi gli anticorpi per il COVID 19 e per tutto ma proprio tutto il resto c’è la crescita personale. La consapevolezza di sé è l’unica medicina, l’antidoto per la paura della morte, della malattia per guarire anche dalle malattie fisiche, sei tu la tua medicina, non esistono vaccini, farmaci per la tua guarigione. Tu sei la tua medicina. La guarigione è dentro di te, il potere di autoguarigione dell’uomo è fortissimo, osserva quando ti tagli cosa succede, le ferita si chiude da sola magari ci vuole un po’ di tempo ma poi è perfettamente guarita. Per fare questo devi ascoltarti ed essere consapevole della tua scintilla divina. “Non ci credo, non esiste niente di divino né in me né fuori”… Ok va bene sei libero spero che ne valga la pena per te pensarla così. Per coloro invece che credono in se stessi e nel fatto che dentro ognuno di noi c’è un potere più grande, beh per queste persone io parlo. Metti mano al tuo potere, quando lo avrai fatto, ed è un percorso lungo e doloroso quindi devi essere disposto, quando lo avrai fatto dicevo, allora sarai padrone di te stesso e della tua vita qualsiasi cosa ci sia fuori di te. C’è qualcuno che la pensa in modo diverso da te? Che ti importa? Sei potente sei un guerriero, non ti interesserà imporre la tua ragione qualunque essa sia. La ragione o il torto sono solo espressioni dell’ego per avere supremazia sull’altro non ti serve avere ragione se ti ascolti se sei in contatto col tuo potere e con i tuoi bisogni. Così si fanno gli anticorpi morali per il COVID 19 (e non solo per quello) e l’unico vaccino sei tu.

 

Se siete interessati ad approfondire questo od altri argomenti vi invito a visitare il mio sito: www.barbaravigorito.com oppure scrivendomi o chiamandomi a info@barbaravigorito.com o Cell: 3667284767